Il Colle Lasoty

Wzgórze Lasoty, Kraków

Oggi:

nessuna informazione trovata

Il Colle Lasoty, detto anche Monte di san Benedetto, appartiene alle alture calcaree di Krzemionki Podgórskie (Cave di pietra di Podgórze). La sua denominazione deriva dal sostantivo slavo antico Lasota. Nel X o XI secolo fu qui eretto un edificio circolare in stile romanico collegato ad un palatium. Sulle sue fondamenta, nel XIII secolo, sorse una piccola chiesa intitolata a san Benedetto. Negli anni 1853-1856, nei suoi pressi, fu eretto il fortino di san Benedetto, elemento della roccaforte austriaca prendente il nome dalla città di Cracovia. Possiede una forma originale a “torre massimiliana” ed è tra gli ultimi esemplari di edifici del genere conservatisi in Europa. Sul colle sono inoltre situati piazza Lasoty ed una zona di villini in stile modernista, vera e propria oasi immersa nel verde e nel silenzio. Lungo le pendici sud-orientali del colle, nel XVIII secolo, fu fondato il cimitero comunale più vecchio di Cracovia.

Durante la Seconda Guerra Mondiale il confine del ghetto di Cracovia correva lungo il lato occidentale del colle, che in quanto tale ha costituito una delle ambientazioni di Schindler’s List. Da qui Oskar Schindler (Liam Neeson) e la sua amica Ingrid (Béatrice Macola) osservano la liquidazione del ghetto. Assistono alle rappresaglie, alle esecuzioni in strada e all’avviamento della popolazione verso il campo di concentramento di Płaszów. L’attenzione dei due personaggi è attratta dalla celebre “bambina con il cappotto rosso”, che in un istante di distrazione delle guardie si dilegua all’interno di una palazzina.

Wzgórze Lasoty, Kraków
Su: senza barriere, accesso gratuito
Per i quali: per bambini
OK We use cookies to facilitate the use of our services. If you do not want cookies to be saved on your hard drive, change the settings of your browser.