Oleandry

Oleandry, Kraków

Oggi:

nessuna informazione trovata

Tutto ebbe inizio a Oleandry! Da qui nel 1914 partirono la I Compagnia e le prime legioni polacche organizzate da Józef Piłsudski destinate a combattere sui fronti della Grande Guerra per l’indipendenza della patria.

La cittadina di Oleandry, un tempo in provincia di Cracovia, è oggi un quartiere compreso fra viale Mickiewicz ad est, viale 3 Maja a sud, via Reyman a ovest e via Reymont a nord. L’area è attraversata da tre strade: Oleandry, Kadrówki e Ingardena; è parte di essa anche il parco “dott. Henryk Jordan”. Al numero 7 di viale 3 Maja è situato un edificio storico intitolato al maresciallo Józef Piłsudski.

Nel 1912, nello spazio verde fra il parco “dott. Henryk Jordan” e l’odierno viale Mickiewicz, fu organizzata la Mostra di Architettura e di Interni Circondati da Giardini, alla quale furono presentate soluzioni architettoniche moderne per i comuni divenuti quartieri di Cracovia negli anni 1910-1915 per iniziativa del sindaco Juliusz Leo. Durante la mostra fu attivo un teatrino estivo recante il nome di “Oleandry”, destinato a restare per sempre legato all’intera zona occupata dall’esposizione in virtù degli attraenti spettacoli allestiti. All’inizio del XX secolo Oleandry divennero un’area popolare come luogo di passeggiate, incontri, picnic, svago e persino gare sportive, organizzate anche nella vicina distesa verde dei Błonia. Oleandry pulsavano di vita!

Proprio qui germogliò l’idea di una lotta armata per l’indipendenza. Nell’estate del 1914, su iniziativa del comandante Józef Piłsudski, fu organizzata a Oleandry una scuola estiva per fucilieri destinata a formare i membri della Società Ginnico-Sportiva di Cracovia “Strzelec” e le Squadre Polacche di Fucilieri. Proprio tra queste file furono reclutati gli elementi della I Compagnia legionaria istituita da Piłsudski – la prima dopo dieci anni di esistenza dell’esercito polacco. La mattina del 6 agosto 1914 la cosiddetta “Kadrówka” (“Squadretta”, dal nome di “I Kompania Kadrowa”) partì da Cracovia alla volta del Regno di Polonia. I soldati raggiunsero il confine fra il territorio occupato dall’Austria-Ungheria e quello sotto il dominio della Russia stanziandosi a Michałowice, presso Cracovia. Qui rovesciarono le postazioni di frontiera respingendo simbolicamente la ripartizione della Polonia in territori controllati dagli imperi occupanti. Le operazioni di Piłsudski e la marcia della I Compagnia attirarono ben presto l’attenzione delle autorità austriache, le quali imposero lo scioglimento delle unità militari polacche in alternativa alla loro incorporazione all’armata imperial-reale. Al consolidamento dello status delle forze armate polacche contribuì il presidente polacco Juliusz Leo, che presso il parlamento austriaco di Vienna ottenne il permesso per la creazione di Legioni Polacche rientranti nell’esercito della monarchia austro-ungarica.

Gli eventi del 6 agosto 1914 vengono annualmente commemorati con la Marcia lungo il Percorso della I Compagnia di Piłsudski. Questo anniversario fu celebrato per la prima volta dai legionari nel 1923 con una marcia lungo il percorso seguito dalla “Kadrówka” sul tratto Kraków–Kielce, pari a 122 chilometri. Dopo la Seconda Guerra Mondiale questi cortei furono proibiti; la loro tradizione fu ripresa soltanto nel 1989.

Oleandry, Kraków
OK We use cookies to facilitate the use of our services. If you do not want cookies to be saved on your hard drive, change the settings of your browser.