L’Arte dell’Oriente

Wawel 5

Oggi:

chiuso

Sugli usi, la moda e il gusto artistico dei Polacchi un grande influsso fu esercitato dai contatti, non sempre pacifici, che per secoli legarono la Polonia con i popoli del Vicino Oriente.

Sugli usi, la moda e il gusto artistico dei Polacchi un grande influsso fu esercitato dai contatti, non sempre pacifici, che per secoli legarono la Polonia con i popoli del Vicino Oriente, specialmente nei secoli XVI e XVII. Attraverso i rapporti commerciali ma anche conflitti militari penetrarono in Polonia opere artigianali provenienti dalla Turchia, dalla Crimea, dal Caucaso e dall’Iran: tappeti, sete e arazzi, armi e armature, selle da parata e finimenti che divennero oggetti d’uso sia quotidiano che cerimoniale anche presso la nobiltà e la corte reale. Tale fenomeno è narrato dalla mostra situata nell’ala occidentale del Castello, al primo piano. I reperti più importanti consistono qui in trofei ed oggetti legati alla battaglia di Vienna del 1683, quando gli eserciti polacchi guidati dal re Giovanni III Sobieski conseguirono una schiacciante vittoria sull’armata turca che minacciava l’Europa: tra l’altro  insegne e stendardi, compreso un bunchuk, e la leggendaria sciabola del gran visir Kara Mustafa.

Biglietti: normale PLN 7-8, ridotto PLN 4-5

chiuso: 23-31.07.2016, 1 gennaio, Pasqua (sabato, domenica, lunedì), 1-30 novembre , 24, 25, 31 dicembre

Orario di apertura:
02 gennaio - 31 marzo
lun-dom closed
01 aprile - 31 ottobre
lun closed, mar-ven 9:30-17:00, sab-dom 10:00-17:00
02 novembre - 31 dicembre
lun-dom closed
Wawel 5
12 422 51 55
OK We use cookies to facilitate the use of our services. If you do not want cookies to be saved on your hard drive, change the settings of your browser.